Patagonia presenta la prima muta senza neoprene al mondo. Le mute sono realizzate in caucciù naturale proveniente da zone certificate da Rainforest Alliance in conformità con lo standard del Forest Stewardship Council.

 

 

I surfisti utilizzano neoprene fin dagli anni ’50, ma il materiale non è rinnovabile e la sua produzione richiede molta energia. Ora il neoprene appartiene al passato. Da 8 anni, Patagonia sviluppa e testa una muta in gomma naturale per aprire la via a materiali migliori e più verdi.

 

muta senza neoprene patagonia gomma naturale sport sostenibile

Lattice raccolto da un’incisione nel tronco dell’albero della gomma

 

Le nuove mute “Yulex”, prive di neoprene, sono composte per un 85% da polimero di gomma naturale e per il 15% da  un polimero sintetico. Quest’ultimo ne aumenta la resistenza ai raggi UV, in modo che il materiale soddisfi i severi requisiti di robustezza e durata.

La realizzazione di una muta senza neoprene ha ridotto le emissioni di CO2 in fase di produzione del 70% rispetto al neoprene classico.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *